22 Settembre 2020

La memoria come strumento di pace

04-04-2018 14:48 - Scuola Secondaria di Crespina
Cinquanta anni fa, il 4 Aprile 1968, a Memphis veniva ucciso il 39enne pastore protestante Martin Luther King. Il reverendo King fu leader della protesta per i diritti civili degli afroamericani e profeta della non violenza. Egli aveva un sogno: un futuro di pace, in cui tutti possano godere senza discriminazioni dei diritti civili. A cinquant´anni di distanza c´è ancora molta strada da fare. Ripartiamo dalle giovani generazioni: loro sono la speranza concreta di un futuro più giusto.

Ecco dei lavori work in progress dei ragazzi della terza B della scuola media di Crespina.



Fonte: Serena Campani

Realizzazione siti web www.sitoper.it