26 Settembre 2020
Notizie

La giornata della Memoria

28-02-2019 20:12 - Scuola Primaria Cenaia
Gli alunni delle classi prime e seconde hanno letto La Farfalla una poesia scritta da Pawel Friedman, prigioniero nel campo di concentramento di Terezin. I bambini hanno poi dipinto farfalle con gli acquarelli utilizzando una semplice tecnica che produce immagini simmetriche.Gli alunni delle classi terze, quarte e quinte hanno ascoltato la lettura in inglese del libro Let the Celebration Begin, scritto da Margaret Wild e illustrato da Julie Vivas.

E’ la storia vera di Miriam, una bambina ebrea polacca, prigioniera nel campo di Bergen Belsen.
Miriam vive nella baracca 18, letto 22. Ha poco da mangiare e niente con cui giocare, ma si ricorda come era la sua vita prima, quando aveva cibo, un letto tutto per se’ e i suoi giocattoli. Nel campo si mormora che i soldati stanno per arrivare a liberare i prigionieri. Miriam si unisce alle altre donne per preparare una festa. Tutte le notti, quando le guardie dormono, le donne si danno da fare a cucire giocattoli di stoffa usando stracci e pezze per i bambini piu’ piccoli.
E’ una bella storia di sopravvivenza dello spirito umano.

Dopo la lettura del libro e le dovute riflessioni, gli alunni hanno portato a scuola pezzi di stoffa e hanno cominciato a cucire i giocattoli della storia: un orsetto, una bambolina, un gufo e un elefante.
Ciascuno ha poi finito il lavoro a casa con l’aiuto di mamme e nonne.
I giocattoli finiti decorano tutt’ora l’atrio della scuola in un allestimento creato dagli alunni delle due quinte: Una mongolfiera che porta via i giocattoli dal campo di concentramento liberando il mondo dell’infanzia e la speranza in futuri uomini migliori.




Realizzazione siti web www.sitoper.it