19 Settembre 2020

Contribuiamo a creare un'Europa più vera allacciando e condividendo legami: il discorso del sindaco di Fauglia al teatro comunale per il progetto Erasmus+

05-02-2019 19:02 - Scuola Secondaria I° Fauglia
Oggi il sindaco di Fauglia Carlo Carli è intervenuto durante l'evento che si è tenuto al teatro comunale, riguardante il progetto Erasmus+ che ha coinvolto la scuola secondaria di primo grado di Fauglia.
Il sindaco ha rivolto i saluti dell'Amministrazione comunale di Fauglia ai nostri ospiti Polacchi e Greci e ha voluto rivolgere un messaggio importante a tutti i ragazzi presenti.
Questo che segue è un estratto di quanto detto oggi:
"Abbiamo accolto con interesse e grande soddisfazione la notizia dell'approvazione e finanziamento di questo progetto. Un evento non scontato visto il numero di quelli presentati e questo ne sottolinea l'importanza. Questo, come altri progetti europei, hanno lo scopo, attraverso momenti di scambio, di mettere in relazione soggetti con culture e tradizioni diverse condividendo percorsi relazionali che arricchiscono i protagonisti. Tanto più se, come in questo caso, sono rivolti ai giovani che rappresentano i pilastri e il futuro di un'Europa che veda finalmente compiuto il percorso che la farà sentire veramente la casa comune di tutti gli europei. C'è ancora molta strada da fare per il superamento di barriere ideologiche, economiche e politiche che, specialmente in questi ultimi tempi, costituiscono un freno alla completa realizzazione del progetto Europa per come è stato concepito fin dall'inizio. A voi ragazzi dico di vivere questa esperienza con curiosità e voglia di conoscenza facendo sì che quello di oggi sia solo la prima di tante occasioni che ricercherete e creerete nel corso della vostra vita. Cercate di non considerarla soltanto come una gita di piacere. Avrete da affrontare un programma ricco di momenti per conoscere i nostri luoghi, la nostra cultura, la nostra storia, spero vi troviate bene e torniate a casa con un bagaglio un po' più ricco di conoscenze ed esperienze. Oggetto del progetto è la conservazione delle tradizioni e del proprio bagaglio culturale, ma anche di valori ispirati alla tolleranza e all'inclusione. Ebbene, oggi più che mai di questo c'è estremo bisogno. Per costruire l'Europa non sono sufficienti gli accordi commerciali ma occorre allacciare e condividere legami sempre più solidi che vadano oltre. La mia generazione, e ancor di più la vostra, non si sofferma a pensare ad un grande risultato che l'Europa ha già raggiunto, anche se ci pensa la storia a ricordarlo: da quando è nata l’idea Europa non ci sono stati più conflitti bellici. E ‘da qui che bisogna partire per costruire davvero un'Europa tollerante, inclusiva e solidale."


Fonte: Dirigente scolastica D.Pampaloni

Realizzazione siti web www.sitoper.it